Ritrovato in un mercato ittico un esemplare di Carcharhinus leiodon

Carcharhinus_isodon
Carcharhinus leiodon

Un esemplare di squalo Carcharhinus leiodon era stato donato dal naturalista Wilhelm Hein al museo di Vienna. Ma ciò accadeva nel 1902. Questo è uno dei pochi esemplari noti conosciuti. L’esemplare era stato imbalsamato ed è tutt’oggi conservato al museo. Dopo il 1902 non sono piu’ stati avvistati esemplari delle stessa specie e nel 1985 è stato indicato come l’unico esemplare di  Carcharhinus leiodon mai avvistato o catturato in natura.

Nel 2008 durante una ricerca della Shark Conservation Society nei mercati ittici del Kuwait, era stato individuato uno squalo che aveva qualcosa di particolare. Gli scienziati a primo impatto non erano riusciti a classificarlo. Soltanto le analisi del DNA sono riusciti a chiarire il dilemma indicandolo proprio come Carcharhinus leiodon, lo squalo che era considerato estinto.

shark-species-thought-to-be-extinct-found-in-fish-market_1
Un esemplare di Carcharhinus leiodon sul bancone di un mercato ittico

Altre indagini nei mercati ittici e a bordo delle navi che pescano con le long-line hanno catalogato altri esemplari di questo squalo, che oggi è considerato altamente a rischio, ed in via di estinzione nella lista rossa della IUCN. Le ricerche ad oggi hanno schedato circa 47 Carcharhinus leiodon e queste ricerche hanno portato a sapere di più sulla specie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui