Il Giornale dei MARINAI News Capri, salvata tartaruga durante la regata “Rolex”

Capri, salvata tartaruga durante la regata “Rolex”


0
(0)

La Caretta caretta era in difficolta’ accanto alle barche a vela. L’intervento del Centro Tartanet di Punta Campanella l’ha portata in salvo.

Nuotava con difficolta’, in superficie, accanto alle barcheavela che gareggiavano per la “Rolex Capri Sailing week”, la prestigiosa regata che si sta svolgendo in questi giorni nel mare dell’isola azzurra. Subito e’ scattato l’allarme e sono prontamente intervenuti gli operatori del Centro Tartanet dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, Domenico Sgambati e Nicola Guida, insieme alla Capitaneria di Porto di Capri. La tartaruga, che e’ stata subito chiamata “Capri Sailing”, e’ stata recuperata e messa al sicuro nel centro di primo soccorso prima di essere trasferita a Portici, presso la struttura della Stazione zoologica A.Dhorn. La Caretta caretta era ricoperta di alghe nella parte posteriore del carapace, per un prolungato galleggiamento. Ma l’avventura ha avuto un lieto fine per quest’esemplare che, ad una prima visita, sembra essere in buone condizioni nonostante le difficolta’ di immersione.
E’ la sesta tartaruga salvata nei primi 5 mesi del 2017 dal Centro Tartanet di Punta Campanella, la 162esima in 10 anni. Proprio giovedi’ scorso le prime 3 tartarughe recuperate quest’inverno sono state rimesse in mare a Puolo, spiaggia bandiera blu del comune di Massa Lubrense.
“Latuteladi questo meraviglioso animale dei nostri mari non conosce sosta- dichiarano il Presidente e il Direttore del Parco Marino di Punta Campanella, Michele Giustiniani e Antonino Miccio- Siamo da 10 anni in prima fila per la salvaguardia di questa specie a rischio. Nelle prossime settimane le altre tartarughe recuperate nei mesi scorsi saranno rimesse in mare”.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Cosa ne pensi ? Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche