Calamaro Thysanoteuthis rombus spiaggiato tra le rocce di Pozzallo

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Calamaro Thysanoteuthis rombus spiaggiato tra le rocce di Pozzallo

Un Calamaro gigante del peso di circa 25 kg si è arenato sulla spiaggia della Velata a Pozzallo in provincia di Ragusa. Il cefalopode- racconta Cristina Sigona– si trovava da qualche ora sugli scogli impossibilitato a prendere il mare. Questi animali molto comuni in Atlantico e molto meno in Mediterraneo vivono in ambienti profondi dove si riuniscono in gruppi numerosi per riprodursi. Molto probabilmente trascinato dalle forti onde il calamaro nulla a potuto contro la forza delle acque. Per sua fortuna in quei momenti si trovava sulla spiaggia Cristina Sigona che con grande stupore si è accorta dell’animale spaggiato. Da apprezzare il gesto di Cristina che dopo due veloci scatti con il calamaro gli ha ridato subito il mare spingendolo in acqua.

222432130-edaaa627-3c22-4f0b-88f7-6c5f3909c11f

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

2 commenti su “Calamaro Thysanoteuthis rombus spiaggiato tra le rocce di Pozzallo”

  1. Mi spiace contraddirvi ma non si tratta di un calamaro gigante ma di un “semplicissimo” Thysanoteuthis rombus (cfr.) che costituisce una presenza abbastanza comune nei nostri mari soprattutto a grandi profondità.
    Spesso vengono segnalate segnalazioni di spiaggiamenti di questi animali oltre che ritrovamenti di parti di essi tra i contenuti stomacali di specie predatrici di grandi dimensioni come squali e odontoceti.
    Cordialità.
    Vincenzo Di Martino

    Rispondi
  2. ringraziamo il dottor Di Martino per la segnalazione puntuale e per il riconoscimento della specie.
    Naturalmente per “gigante” non intendevamo calamari del genere Architeuthis…

    Rispondi

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini