Australia: una giovane surfista 17 uccisa da uno squalo davanti gli occhi dei genitori

Un attacco è stato fatale per una giovane surfista di 17 anni. La ragazza è morta davanti gli occhi dei genitori.

Una surfista è stata attaccata da uno squalo nel sud dell’Australia. La ragazza stava surfando con il padre tra le acque della città di Esperance quando uno squalo ha sferrato un violento attacco verso la tavola da surf. Lo squalo ha afferrato la gamba della ragazza staccandola di netto. Il padre è riuscito a prendere per mano la figlia e ad allontanarla dall’animale che tentava di trascinarla con se. L’uomo, con l’aiuto di altri surfisti, è riuscito a trasportare la ragazza in spiaggia ma la giovane surfista aveva perso troppo sangue ed è deceduta una volta arrivata in ospedale.

Le autorità locali hanno annunciato la chiusura della spiaggia di Wylie Bay. La polizia pensa si possa trattare di un grande squalo bianco ma non ci sono delle prove certe. Nell’ottobre del 2014, un altro surfista di 23 anni aveva subito un attacco da parte di uno squalo bianco in quelle acque perdendo il braccio sinistro e la mano destra. Sembra che gli attacchi in Australia siano in aumento in ragione della crescita demografica e soprattutto dell’aumento di sportivi che praticano il surf in acque non sicure.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *