Attacchi di orche: le incredibili immagini di un assalto.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
orche

Negli ultimi mesi, gli attacchi delle orche alle navi stanno diventando sempre più frequenti. Un marinaio è riuscito a filmare le spettacolari immagini di uno di questi assalti avvenuto lo scorso aprile. Negli ultimi anni, gli attacchi delle orche alle navi si sono moltiplicati senza che ci siano certezze scientifiche sulle ragioni di questo comportamento. Nonostante finora questi assalti non abbiano causato vittime, diverse barche hanno subito danni così gravi da affondare e la tragedia è stata talvolta evitata per un pelo.

Se i resoconti di questi incidenti sono ormai numerosi, sono rare le immagini che illustrano la violenza di questi attacchi. Tuttavia, il 15 aprile nello stretto di Gibilterra, un marinaio ha avuto la prontezza di spirito e la calma di filmare una scena stupefacente.

Mentre il capitano Dan Kriz stava al timone di un catamarano che doveva consegnare a un’azienda americana, questo navigatore esperto ha avuto la sfortuna di incrociare un gruppo di orche determinate a ridurre la sua barca in pezzi. E ci sono quasi riuscite… “Stavamo navigando verso il sud delle Isole Canarie quando abbiamo avuto l’impressione di essere stati colpiti da un’onda potente. È stato solo quando la barca è stata colpita una seconda volta che abbiamo capito cosa stava accadendo... Una vera e propria imboscata organizzata da cetacei determinati e precisi: “Non hanno impiegato molto tempo per distruggere i due timoni”, racconta Dan Kriz, “sembrava che sapessero esattamente cosa stavano facendo. Non hanno toccato nulla altro.”

L’attacco, brutale è durato quasi un quarto d’ora: “Poi se ne sono andate e abbiamo iniziato a navigare verso Barbate“… Ma il sollievo dell’equipaggio è durato poco: “Improvvisamente, una grande orca adulta ci ha inseguito. In pochi minuti era sotto la barca, ed è stato in quel momento che abbiamo realizzato che c’era ancora un piccolo pezzo di fibra di vetro e che voleva finire il lavoro.” È ciò che ha fatto, come testimoniano le immagini filmate dal marinaio: l’orca strappa un pannello del timone e si allontana tenendolo saldamente in bocca, come un cane che gioca con un pezzo di legno.

Questa scena spaventosa non è però nuova per il marinaio. Tre anni prima, nel 2020, ha subito la stessa avventura… con qualche dettaglio differente: “Mi sono trovato circondato da un branco di otto orche che hanno spinto la barca per circa un’ora. Siamo stati una delle prime navi a essere vittima di questo comportamento molto insolito delle orche”, confessa. Ma questa volta Dan Kriz ha potuto osservare un cambiamento nella loro strategia: erano molto più “concentrate” ed efficienti. Come se gli animali avessero imparato dalle loro esperienze passate…

La vendetta di un’orca?

Le ipotesi per spiegare questi attacchi sono molteplici: addestramento alla caccia, semplice gioco o… vendetta. È questa sorprendente teoria di una vendetta spietata che viene sempre più privilegiata dagli specialisti: notata in diversi attacchi, una grande femmina più anziana sembra coordinare gli assalti come un generale. Ferita da una barca alcuni anni fa, avrebbe deciso di vendicarsi prendendo di mira, con le sue truppe, le imbarcazioni che passano a portata delle sue mascelle… Ma, qualunque sia il movente di questi attacchi, Dan Kriz non ne tiene rancore e rimane filosofo: “Dopotutto, siamo noi che siamo nel loro territorio…”

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini