Assegnati i premi “Oasis Ambiente 2017” l’award italiano per l’ecosostenibilità

Il Giornale dei MARINAI NewsAssegnati i premi “Oasis Ambiente 2017” l’award italiano per l’ecosostenibilità
0
(0)

La cerimonia si è svolta ieri, martedì 7 novembre, a Rimini presso la fiera internazionale della Green Economy, Ecomondo: premiate le eccellenze italiane dell’innovazione e della ricerca sostenibilità.

Anche quest’anno la prestigiosa rivista Oasis, che da oltre 35 anni in Italia promuove la cultura naturalistica, ha assegnato gli “Oscar” dell’ambiente alle imprese italiane che si sono distinte per un contributo innovativo in termini di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale nello svolgimento della propria attività produttiva.

La cornice scelta per la cerimonia di premiazione è stata Ecomondo, la rassegna espositiva internazionale di riferimento sull’ecosostenibilità che dal 7 al 10 novembre raduna a Rimini le imprese che operano nella filiera green.

Sul palco del padiglione di Village24, del Gruppo24Ore, il direttore editoriale della rivista Oasis, il giornalista e conduttore Alessandro Cecchi Paone, ha assegnato il Premio Oasis Ambiente 2017 ad una serie di importanti iniziative e progetti, in sei diverse categorie legate a parametri di sostenibilità ambientale: Recycling & Waste Assessments, Water Cycle Assessment, Carbon footprint, Smart City, Educational & Communication oltre a un premio speciale, in collaborazione con l’associazione WISE, dedicato al trattamento dell’acqua nel settore agroalimentare.

Tra le realtà che hanno ottenuto l’award spiccano sia nomi eccellenti del panorama industriale, come Lavazza, Bosch, Miroglio e Pininfarina ma anche realtà in forte crescita nel settore della green economy come l’albese Amethyst che da alcuni anni si sta facendo notare per gli innovativi sistemi di depurazione dei reflui.

Anche Carlo Petrini e Slow Food tra i destinatari del premio, per l’impegno costante nella promozione di un’agricoltura sostenibile ed un uso responsabile della risorsa acqua.

Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha presentato così l’iniziativa: “Oasis raccoglie straordinarie immagini di animali e paesaggi, realizzate da grandi fotografi di natura del mondo. Ma oggi, più che mai, il piacere di guardare queste immagini si deve legare ad un impegno preciso: la salvaguardia di questi tesori. Gli oceani, le foreste, i ghiacciai che ammiriamo in queste preziose fotografie vanno custoditi perché possano rimanere nostro patrimonio di vita su questo Pianeta.

Occorre affrontare il dissesto idrogeologico, rendere le nostre città vivibili a fronte di periodi di siccità crescenti, intervenire efficacemente sulla gestione della nostra rete idrica, puntare sulla mobilità sostenibile e il verde pubblico, ricostruire senza occupare nuovo suolo, fare efficienza energetica nelle nostre case. Affrontare questi problemi significa rendere un servizio vero ai cittadini e allo stesso tempo spingere il nostro Paese verso la crescita.”

Emblematiche, a questo proposito, le parole di Alessandro Cecchi Paone: “Per realizzare la nuova rivoluzione industriale basata sull’economia green e sostenibile è necessario che la spiccata nuova sensibilità ambientale della popolazione, soprattutto della più giovane, e delle aziende innovatrici trovi finalmente rappresentanza nei programmi e nei candidati delle prossime elezioni politiche.

Annunciata, durante l’evento, l’apertura delle candidature per la prossima edizione del premio.

PREMI OASIS AMBIENTE ASSEGNAZIONI 2017

Vincitore Categoria Motivazione
AMETHSYT Water Cycle Assessment Per l’innovazione nelle tecnologie e nei processi di depurazione dei reflui agroindustriali, in particolare con gli impianti ad elettrolisi per le cantine.
MIROGLIO TEXTILE  Water Cycle Assessment Per la visione strategica e per un sistema di gestione dell’impianto di trattamento dei reflui in grado di assicurare un miglioramento continuo ed un costante contributo allo sviluppo sostenibile.
GIOTTO WATER Water Cycle Assessment Per l’innovazione nel settore del trattamento acque primarie e fanghi.
BOSCH Energy and Building Solutions Carbon footprint Per l’impegno costante sulla riduzione delle emissioni nocive, per un utilizzo responsabile delle risorse e un futuro sostenibile.
PININFARINA Carbon footprint Per l’importante spinta data al settore automobilistico nella coniugazione dei valori del design con quelli dell’ecosostenibilità.

COMUNE DI TAURIANOVA
Smartcity Per il progetto “Meno Rifiuti. Taurianova verso rifiuti zero”.
THOK – TCN GROUP Smart City Per il contributo alla sostenibilità urbana dato dalle innovativi bici elettriche
LAVAZZA Educational & Communication Per il progetto di sostenibilità ¡Tierra!, per aver unito i valori di sostenibilità, di difesa delle comunità locali, di tutela dell’ambiente, a quelli dell’alta qualità del prodotto. Per le capsule compostabili in Mater-Bi.
ROBERTO CAVALLO E COOP. ERICA Educational & Communication Per la sensibilizzazione e la comunicazione sul tema ambientale con il progetto “Keep clean and run” e con il film “Monnezza”.
CARLO PETRINI E SLOW FOOD Educational & Communication Per l’impegno costantemente profuso nella sensibilizzazione del sistema agricolo del pianeta sulla necessità di un utilizzo sostenibile della risorsa acqua.
GRUPPO PIUMATTI Recycling & Waste Assessments Per il progetto “LIFE Enrich a poor waste” dedicato allo smaltimento dei rifiuti di vetroresina.
EUROSINTEX Recycling & Waste Assessments Per lo sviluppo di prodotti che uniscono funzionalità e design e si inseriscono nell’ambiente con il minor impatto ambientale e visivo possibile
PROF. FRANCO FASSIO

 

Premio speciale per la ricerca Per il contributo dato alla ricerca e alla diffusione della cultura della sostenibilità attraverso il sito “Systemic Food Design”.
CA’ DEL SETTE Premio WISE  associazione Water Impact Sustainable Environment

 

 

 

Per aver applicato una tecnologia di depurazione che favorisce lo Sviluppo Sostenibile, mediante un concreto risparmio energetico ed una positiva ricaduta in termini di sostenibilità ambientale, paesaggistica, economica e sociale.
FACCOLI FRANCIACORTA
CANTINA DI NIZZA
LE MORTELLE MARCHESI ANTINORI

Giuseppe Piumatti, Dario Marengo (Amenthyst), Paolo Pininfarina, Alessandro Cecchi Paone

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Il granchio fantasma – Ocypode cursor
4 (2) Il granchio fantasma – Ocypode cursor è un piccolo granchio delle dimensioni massime
idrofono Monitoraggio acustico dei mammiferi marini
4 (1) I mammiferi marini, in particolare i membri dei due ordini Pinnipedi (foche) e
delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (6) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino