E’ una specie fluviale il  pesce dai denti umani, catturato vicino alla città di Chernobyl

 Il pesce ha avuto in questi giorni il suo picco di notorietà, dovuto ad una cattura avvenuta presso un fiume che scorre a qualche centinaio di chilometri dalla città di Chernobyl

Angler Aleks Korobov, 50 anni, avrebbe pescato un pesce sul fiume Dvina, nel Nord Ovest della Russia, molto simile ad un piranha ma con la dentatura simile a quella umana.

Giornali e riviste hanno tirato in ballo Chernobyl e radioattività, ma a quanto pare, il pesce che sarebbe anche abbastanza raro, si nutrirebbe di vegetali e avrebbe una dentatura del genere proprio per ridurre in poltiglia la cellulosa dei vegetali.

Potrebbe naturalmente trattarsi anche di un pesce tropicale trasportato per mano antropica nei fiumi della Russia che si è adattato a vivere tra le acque fredde della taiga russa.

Non si tratta della sola specie con i denti umani, nell’Oceano atlantico occidentale vive anche il pesce Archosargus probatocephalus, che ha anch’esso la dentatura simile a quella del’uomo. Le catture del Archosargus probatocephalus che gli inglesi chiamano sheepshead, ovvero testa di pecora, sarebbero invece più frequenti e per questo motivo farebbero meno clamore. Il loro sorriso però non smette di far chiaccherare i media…

Ritornando alla cattura  avvenuta  sul fiume Dvina, il pesce è stato trasportato presso l’Istituto di Oceanografia e Pesca dove Gennady Dvorykankin ha spiegato che si tratterebbe di un membro della famiglia dei Piranha, e che non ci sarebbe motivo di pensare a mutazioni genetiche dovute alla vicinanza con la città di Chernobyl dove è avvenuto uno dei disastri nucleari più tristi del nostro pianeta.

20141002_pesce Ancora un'altra cattura del pesce dai denti umani
La dentatura del pesce pescato sul fiume Dvina

 

ribaljudskizubi Ancora un'altra cattura del pesce dai denti umani
il sorriso del pesce dai denti umani Archosargus probatocephalus chiamato dagli inglesi testa di pecora
Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui