Il Giornale dei MARINAI EVENTI AMP PLEMMIRIO: frane e smottamenti alla Fanusa

AMP PLEMMIRIO: frane e smottamenti alla Fanusa


0
(0)

AMP PLEMMIRIO: frane e smottamenti alla Fanusa

La Capitaneria di Porto di Siracusa ha diffuso una nota a tutti le istituzioni competenti al fine di segnalare il pericolo di frane e smottamenti sul litorale della Fanusa.

L’autorità marittima ha peraltro già emanato la relativa Ordinanza di interdizione del tratto di costa interessata “finalizzato alla tutela della pubblica incolumità”. Il provvedimento, rende noto la Capitaneria “è scaturito per l’accertato stato di pericolo dovuto alla inclinazione ponderosa, verso il sottostante arenile, di una costruzione denominata “casematta” che contrassegna l’inizio della zona “C” dell’Area Marina Protetta del Plemmirio.

veduta_20CasemattaIl personale militare della Guardia Costiera insieme ai vigili del fuoco e a personale del Comune, hanno segnalato recentemente proprio l’accentuarsi del processo franoso “con l’inevitabile aumento del rischio per la comunità” rappresentato dalla vicinanza del sito di un complesso residenziale, di un parco giochi per bambini nonché dall’arenile pubblico che in estate è molto frequentato dai bagnanti.

<<Riteniamo opportuno divulgare il più possibile questa criticità del territorio limitrofo alla zona C dell’Area Marina Protetta del Plemmirioafferma il direttore dell’AMP del Plemmirio Rosalba Rizzail Comune ha provveduto ad interdire materialmente l’area con transenne e cartellonistica ma sarebbe auspicabile, come segnalato dalla locale Capitaneria al proprio comando che ha la competenza del caso, che si provvedesse al più presto alla demolizione della struttura militare in loco>>.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Cosa ne pensi ? Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche