Balene spiaggiate. Volontari ne salvano 21, succede a Ohiwa


Sono 57 i globicefali spiaggiati ieri nel porto di Ohiwa, in Nuova Zelanda. Centinaia di volontari sono accorsi sulla spiaggia per cercare di salvare la maggior parte di cetacei destinati alla morte sicura. Coordinati dalle istruzioni trasmesse da un elicottero, i volontari sono riusciti a salvarne 21, ridando cosi il mare alle balene. 25  sono invece morte e 11 sono state soppresse vista l’impossibilità di salvarle. I soccorritori sono stati elogiati dal Ministero della Protezione dell’Ambiente. Questi spiaggiamenti sono sempre più frequenti in Nuova Zelanda, i biologi marini non riescono ancora a spiegarne le cause di tali spiaggiamenti.

 

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui