2014 intesa UE sui rigetti

Il Giornale dei MARINAI La pesca professionale2014 intesa UE sui rigetti
0
(0)

2014 intesa UE sui rigetti

Nel 2011 la commissione europea aveva presentato tre proposte legislative e un documento orientativo. Adesso che sia il Parlamento che il Consiglio Europeo hanno definito la propria posizione possono cominciare a collaborare e a negoziare reciprocamente. L’UE cercherà cosi di raggiungere gli obbiettivi di sostenibilità cosi entro il 2014.

A partire dal 2014 verrà applicata una norma per regolare i rigetti, aumentando i criteri di sostenibilità della pesca.

DIVIETO DI RIGETTO NELLO SKAGGERRAK

Sia l’UE che la Norvegia confinano con lo Skagerrak, un’area dalle dimensioni relativamente limitate, il che significa che le rispet- tive zone economiche esclusive (ZEE) non si estendono di molto oltre la linea costiera. Molte delle attività di pesca tradizionali nello Skagerrak attraversano regolarmente il confine tra acque dell’UE e norvegesi, fenomeno agevolato dagli anni ‘60 dall’accordo sullo Skagerrak tra l’UE e la Norvegia, ai sensi del quale i pescherecci danesi e svedesi erano autorizzati a effettuare attività di pesca fino a quattro miglia nautiche dalla costa norvegese, rimanendo soggetti alla legislazione dell’UE in materia di pesca. Analogamente, i pescherecci norvegesi potevano pescare fino a quattro miglia nautiche dalla costa svedese e danese, rimanendo soggetti alla legislazione norvegese in materia di pesca. Recentemente, la Norvegia ha deciso di revocare l’accordo in questione, sostenendo che non è compatibile con la convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare  Ciò significa che nello Skagerrak i pescherecci dell’UE e della Norvegia dovranno ora ottemperare alla legislazione in materia di pesca dello Stato costiero. Per evitare di far crollare le attività tradizionali di pesca nello Skagerrak, l’UE e la Norvegia hanno cercato di armonizzare le proprie misure tecniche e la legislazione in materia di controlli. Un settore in cui la legislazione dell’UE differisce considerevolmente da quella norvegese è quello dei rigetti. La Norvegia al momento proibisce il rigetto di numerose specie e impone l’obbligo di sbarco per ogni pesce delle specie interessate catturato nelle proprie acque. Tale disposizione è incompatibile con la legislazione dell’UE, che prevede che i pesci sottodimensionati o in eccedenza rispetto al contingente siano rigettati. Ciò significa che i pescherecci dell’UE che operano in acque norvegesi dovrebbero o contravvenire alla legislazione norvegese riget­tando pesce catturato lì quando rientrano nelle acque dell’UE, o violare la legislazione dell’UE tenendo a bordo pesce sottodimensionato o in eccedenza rispetto ai contingenti. Per questo motivo, in un regolamento specifico per lo Skager­rak si propone un divieto di rigetto, oltre a tutte le altre modifiche alle misure tecniche e di controllo necessarie per armonizzare le norme dell’UE e della Norvegia nel settore. Sarà, pertanto, introdotto in anticipo rispetto a un divieto più ampio nell’ambito della riforma della PCP. Il divieto non adotta semplicemente il modello norvegese; anche la Norvegia ha dovuto modificare le norme del proprio divieto di rigetto, al fine di arrivare a un insieme comune di norme nello Skagerrak. La proposta di regolamento sullo Skagerrak ha iniziato il proprio iter legislativo la scorsa estate e sta seguendo la procedura di codecisione. L’obbligo di sbarco di tutte le catture entrerà in vigore in due fasi. Dal 1° gennaio 2015 per 15 delle principali specie, con altre 22 specie che verranno aggiunte all’elenco dal 1° gennaio 2016

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal