CONDIVIDI

Il virus killer delle stelle marine sta distruggendo intere popolazioni. Gli scienziati cercano soluzioni.

Continua imperterrita la strage di stelle marine per mano di un virus ancora poco conosciuto. Secondo i ricercatori della California University la stella marina girasole (Pycnopodia Helianthoides) e’ stata decimata e potrebbero esserci ripercussioni sull’intero ecosistema. La rivista PLOS ONE  ha pubblicato il report sulla malattia chiamata Sea Star Wasting Syndrome. Si tratta di un densovirus che provoca infezioni agli arti degli echinodermi che dopo poco tempo si staccano dal resto del corpo provocando la fuoriuscita degli organi interni della stella marina. L’epidemia era scoppiata nel 2013 e in questi anni sono state almeno 20 le specie ad esserne colpite. In particolare nel mar di Salish le stelle marine girasole sono praticamente scomparse. La stella marina girasole e’ un predatore e la sua assenza potrebbe portare a danni a tutto l’ecosistema.

La stella marina girasole (Pycnopodia Helianthoides)

virus-stelle-marine-2Le stelle marine girasole si nutrono di mitili, balani, lumache, molluschi e altri animali marini più piccoli, quindi la loro salute è considerata una cartina di tornasole della vita marina nel complesso in una determinata area.
Quando le stelle marine diminuiscono in numero, ‘la popolazione delle cozze ha la potenzialità per aumentare drammaticamente, il che potrebbero portare ad alterare in modo significativo la zona intertidale rocciosa.
Mentre le stelle marine costituiscono una componente importante della base della catena alimentare dell’oceano e sono considerati un predatore top, sono a loro volta cibo per altre stelle marine, uccelli limnicoli, gabbiani, e, talvolta, lontre marine.journal-pone-0163190-g001

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO