CONDIVIDI

Le prime catture avvenute a Lampedusa e Linosa. Alcuni giorni fa due esemplari di pesce coniglio nella rete di un pescatore salentino.

Lo sdoppiamento del Canale di Suez ha aperto le porte a tante specie aliene che si stanno pian piano adattando a vivere nel Mar Mediterraneo. Dopo il caso del pesce palla, della fistularia ma anche di diversi vegetali e’ arrivato anche il pesce coniglio scuro (Siganus luridus), una specie tipica del Mar Rosso. A catturarne due esemplari sarebbe stato un pescatore salentino di Ugento in provincia di Lecce (Ansa).

I primi avvistamenti di questa specie risalgono al 2003 quando furono catturati alcuni esemplari a Linosa. Il pesce coniglio scuro non ha nessun interesse economico, gli esemplari pescati in Mar Rosso vengono rigettati in mare a causa dei numerosi casi di ciguatera (una intossicazione alimentare causata dall’ingestione di alimenti di origine marina contaminati da una tossina, di origine non batterica, nota come ciguatossina. La sindrome è associata al consumo di pesci provenienti da mari tropicali o subtropicali). Inoltre bisogna fare molta attenzione alle spine velenose (sono presenti infatti delle ghiandole in grado di secernere una sostanza mucosa) che possono provocare un dolore acuto anche al solo contatto.

pesce coniglio, siganus luridus
Gli esemplari catturati in Salento

Il pesce coniglio raggiunge i 30 cm di lunghezza, il colore e’ bruno o verdastro, inoltre le pinne sono bordate di giallo. Pesce molto simile alla salpa, il pesce coniglio scuro da giovane vive in fitti banchi, gli adulti sono invece solitari.

Presente da tempo in Mediterraneo

Il pesce coniglio scuro, in seguito ad una migrazione lessepsiana, ha colonizzato buona parte del Mediterraneo orientale. Oggi e’ presente tra le acque dell’isola di Creta e, anche se piu’ raro, in Grecia e lungo la costa tunisina. Il pesce coniglio vive tra i 5 ed i 20 metri di profondità, tra rocce e relitti popolati da alghe brune di cui e’ ghiotto.

*In caso di cattura accidentale si consiglia di non toccarlo e, se possibile, rigettarlo in mare.


NEWSLETTER :


Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri marinai. Tranquillo, nessuno spam o pubblicità, non vendiamo nulla. Riceverai soltanto una mail ogni settimana con le ultime notizie dal mare e dagli oceani.









NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO